,

Cosa fare d’estate per il tuo business

Cosa fare d'estate per il tuo businessCosa fare d’estate per la tua attività se sei freelance?

Penserai: Ma come, appena una settimana fa hai parlato di quanto il riposo sia vitale per il mio business e ora mi dici cosa fare d’estate per farlo crescere?
Hai ragione, ti sembrerà strano, ma credimi, ha senso se mi lasci proseguire.

Ti ricordi che la scorsa settimana ho parlato di fare circa 3 settimane di stacco durante l’estate?
Per ottimizzare al meglio il tuo tempo e far sì che non solo ne tragga vantaggio il tuo business, in termini di produttività e creatività, ma anche tu come persona, la mia testolina ha pensato a questa soluzione:  due settimane di completo relax e stacco (per intenderci, sei legittimata/o a chiudere il computer in un armadio 😉 ) e una per riorganizzare le tue idee di business e il tuo planning.

Le prime due settimane, quindi potrai godere a pieno di momenti di relax, rigenerarti, recuperare energie, ispirarti, riempire i polmoni di aria fresca e pulita, passeggiare in montagna, fare pic nic, escursioni o trascorrere giornate in ammolo al mare, serate con amici, oppure coltivare l’anima con visite in centri di interesse culturale, viaggi in Paesi che ti affascinano, libri che non vedevi l’ora di leggere!

Insomma, davvero, le due settimane di stacco dovranno essere all’insegna di 3 parole chiave: spensieratezza, leggerezza, ispirazione.
Un’unica accortezza: porta sempre con te una penna e un taccuino, così da poter appuntare tutte le idee e le immagini che ti verranno in mente, perché, credimi, ci sarà da divertirsi!

Vivi, abbraccia la sensazione di leggerezza che pervade ogni cellula del tuo corpo, senti l’energia che scorre dai piedi alla punta dei capelli, respira la vibrazione di ispirazione e creatività che spinge per uscire, come un cane al guinzaglio quando tira per essere lasciato libero e sferzare la sua corsa!

Hai presente quella sensazione?
Bene, lo stacco estivo dovrebbe farti sentire proprio come il cane che tira: carica/o, desiderosa/o di riprendere in mano i progetti e le idee che avevi lasciato prima dello stacco o che nel frattempo ti sono venute in mente.

Così, se come ti avevo suggerito, hai lasciato 3 settimane libere sul planning di agosto, ecco che l’ultima potrà essere dedicata a rivedere il tuo business.

Ma che stacco è? –ti starai chiedendo- funziona lo stesso? Quello che mi sento di dirti è che io sono anni che mi organizzo così e devo dire di trovarmi bene con questa formula, ma sai, nulla vale per tutti, quindi, il consiglio che ti dò è questo: ascoltati.

Se il tuo corpo ha ancora bisogno di riposo, lascia stare questo blog post e torna a quello precedente con giubilo e zero sensi di colpa.
Se invece ti senti rigenerata/o e pronta/o a ripartire, allora Daje tutta! Questo è il tuo momento! Il mio consiglio, in ogni caso, è di organizzare un rientro a lavoro graduale: quindi, lasciamo ancora spazio a leggerezza, lentezza, tempo per noi.

Attività da fare in estate per il tuo business, prima di riprendere con la routine

Come ben sai, per noi freelance, staccare davvero è difficile. Entrano in gioco mille variabili, dubbi, sensi di colpa, giudizi, paure: in particolare entra in gioco la paura di non farcela, quella che ti fa dire: se non lavoro non guadagno e come faccio?
Non solo, spesso entra in gioco anche l’idea che siccome i clienti d’estate sono in vacanza, quale miglior momento per pensare, ripensare, rivedere e riorganizzare il proprio business?

Il mio punto di vista è che queste paturnie vadano accantonate (lo dico a te, ma lo ripeto anche a me, non temere!) e che prima di tutto bisogna darsi una priorità: se stessi.
Quindi, prima si va in ferie (anche forzate se necessario) e solo dopo minimo 10 giorni di stacco completo, ci si ritaglia una settimana da dedicare completamente alla propria attività.
Cosa potrai fare in quella meravigliosa settimana?

Ecco una piccola lista:

  1. Se non l’hai già fatto, chiediti: di cosa ha bisogno il mio business per crescere?
  2. Rispondi a cuore aperto a questa domanda e prova ad immaginare la tua attività tra 1, 3, 5, 10 anni.
    Come immagini che possa diventare? Cosa ti piacerebbe fare? Scrivi tutto in un bellissimo quaderno dedicato ai pensieri di crescita del tuo business e custodiscilo in un posto a te caro e tornaci almeno una volta a settimana per leggere e arricchirlo di spunti.
  3. Dopo aver sognato un po’, torniamo nel qui e ora e proviamo a rivedere il business plan da settembre fino a giugno, almeno a livello di macro obiettivi. Definisci un macro obiettivo annuale, alcuni trimestrali e altri mensili.
  4. Infine, scrivi su un foglio tutte le cose da fare, compreso le incombenze, sottolineale con colori diversi settimana per settimana e iniziare a distribuire il lavoro partendo da fine agosto e settembre: organizza bene tutta la tua agenda fino a fine settembre.

Una volta organizzato la ripresa del lavoro e sviluppata una visione a livello di macro obiettivi annuale, cosa potremmo ancora fare?

Potremmo occuparci della nostra comunicazione e quindi ecco alcuni spunti.
Non è importante farli tutti operativamente, è importante avere la visione del lavoro, pianificare e organizzare le task per il tempo a venire.

  1. Rivedere il sito nelle parti che credi possano essere obsolete, e mettere in programmazione i cambiamenti necessari
  2. Ragionare sui propri servizi e valutare quali tenere, quali eliminare e quali implementare
  3. Fare il nuovo piano editoriale del blog per il prossimo trimestre
  4. Pensare alla pianificazione della newsletter e ai prossimi temi da trattare
  5. Pensare ad un nuovo freebie da regalare ai nuovi iscritti
  6. Ragionare al piano editoriale per i tuoi social

Se riuscirai ad imbastire anche solo una parte degli spunti che ti ho consigliato, vedrai che tornerai a lavoro davvero carica/o, perché oltre ad avere dalla tua una buona energia, ora sarai anche ottimamente organizzata/o: pronta/o per iniziare un nuovo anno lavorativo (non l’ho detto a caso: Settembre is the new Gennaio!) con slancio.

Che dici? tu hai mai provato questa formula o ne usi altre?

Agosto 8_2019