Blog sì, ma con amore

Blog sì, ma fatto con Amore | Nausicaa Social WebNel primo blog post della Rubrica Blog: sì, ma… fatto col cuore che ho lanciato sui social la scorsa settimana, ho riproposto la lettura di questo post blog: Ragion d’essere del blog: i “sì, ma”che aiutano a crescere e ho fatto una panoramica dei vari aspetti da coltivare quando parliamo di Blog.

Perché sì, va bene aprire un blog, ma poi va curato, a accudito e trattato con attenzione, va cullato e coccolato.

Insomma, il Blog ha tanti pregi ed è sicuramente uno strumento di comunicazione e di marketing importante per la nostra attività, ma va gestito con cura, altrimenti potrebbe diventare quasi controproducente.

Per fare le cose per bene, come diceva una famosa réclame degli anni che furono, sarebbe importante conoscere le tecniche di web writing e di SEO copywriting, avere una base di visual branding affinché il tuo blog abbia un format allineato alla tua brand identity; ma soprattutto, bisogna fare le cose con Amore.

E se della parte tecnica ti ho già accennato nel primo articolo ( e sicuramente ci sarà modo di approfondire) oggi voglio lasciarmi andare al flusso e all’ispirazione e dirti una cosa fondamentale: un blog non può essere un diario segreto, tipo quello che avevamo da ragazzine, chiuso a chiave nel cassetto vicino al nostro letto; non può essere neppure uno “sfogatoio”, dove andiamo a chiudere tutto quello che ci passa per la testa.
Un blog non può essere, però, neppure pura tecnica, col rischio di risultare troppo impersonale.

La cosa che desidero dirti oggi è tu devi uscire fuori, deve sentirti il tuo tono di voce, la tua presenza e la tua passione, perché è quella che fa la differenza!

E quindi è importantissimo che il tuo blog profumi di te, del tuo carattere, della tua personalità e dell’amore che ci metti mentre ci lavori.

Quando apro il tuo blog, oltre che trovare contenuti utili, mi aspetto soprattutto di respirare energia, di sentire un’ondata di luce calda arrivare dalle tue parole.
Mi aspetto di sentirmi avvolta dalla tua competenza, ma anche dal tuo entusiasmo, dalla tua energia, dalla tua passione per quello di cui stai scrivendo!

Dove vai senza amore?

Chi fa il percorso di consulenza personalizzato con me sul Blogging, mi racconta spesso di far fatica a trovare ispirazione, di inibirsi nella scrittura perché non trova la sua voce, di non sapere cosa e come dirlo perché tende a paragonarsi alle altre e di conseguenza a sentirsi “piccola e nera come Calimera”.

Il paragone con gli altri è una brutta bestia (ne avevo già parlato qui), ma non può impedirci di splendere, di rilucere, di scaldare; non può imbrigliare la nostra forza interiore, se non glielo permettiamo.
E sai come possiamo fare? Connettendoci con il nostro potere, con il nostro essere uniche e perfette.

Per questo, anche quando parliamo id Blogging, non basta saper fare, conoscere tutte le tecniche di scrittura SEO e quelle di web writing (certo, ti danno una marcia in più), ma poi bisogna concedersi di emergere, di brillare, di venire fuori e questo lo puoi fare solo se guardi in faccia la paura di non essere abbastanza e ci viaggi a fianco senza lasciarle il comando!

Siamo raggi di sole, figli della sua luce e dell’Universo, perché mai dovremmo dimenticare la nostra unicità?

Il mio consiglio?
Dopo aver strutturato il piano di marketing, dopo avergli dato senso grazie al piano editoriale e a tutte le forme comunicative che desiderate utilizzare per raggiungere i vostri risultati di business; dopo aver pensato ai vari titoli per il blog, magari lasciandovi ispirare dall’energia che più vi sta a cuore in quel momento, poi ad un certo punto, bisogna lasciarsi andare e legittimarsi a brillare e lo puoi fare se sei guidata dall’amore!

Così prima di mettermi su un progetto o sulla stesura di un blog post, personalmente amo eseguire una routine che mi permette non solo di centrarmi, ma anche di allinearmi con la bellezza del Tutto, di stare nel flusso, di sentirmi ispirata, piena di amore, creativa.

Innanzitutto, cerco la solitudine e inizio la mattinata di lavoro con una piccola routine di benessere.
Mi purifico, consacro le azioni della giornata, poi accendo gli oli essenziali,un incenso o una candela, a seconda, e infine, faccio una meditazione per sentire il mio potere personale e riconnettermi profondamente a lui.
Una volta ripreso contatto con me stessa, sento scorrere tanta energia positiva in me e sarà proprio quella a nutrire il mio scritto.

Lo stato d’animo con cui si fanno le cose è sempre percepibile a livello di energia sottile, quindi, se mentre scrivi il tuo blog post sei serena, centrata e felice, questo si sentirà!
Ogni parola arriverà al tuo lettore come un piccolo dono di amore, perché si percepirà che è stato pensato e scritto col cuore.

Se mentre scrivi ti senti in pace con te stessa, senti che stai facendo qualcosa di utile per il tuo pubblico, perché gli stai offrendo parte della tua conoscenza e della tua visione del mondo, questa energia di Amore, di condivisione e di aiuto si percepirà!

Segui il flusso

Quando sei ispirata, centrata e nel flusso dell’Amore, anche dedicarti alla scrittura dei tuoi blog post sarà più semplice.
A tal proposito, se avevi messo in programma la stesura dei tuoi blog post del mese e senti che quel giorno, malgrado al meditazione, gli oli essenziali, l’incenso, il tè al gelsomino e le candele, la sensazione che provi è quella di fatica e bassa energia, fai così:

  • fermati
  • apri l’agenda
  • trova subito un posto per rimandare il blocco di lavoro ad un altro giorno
  • inserisci la stesura dei tuoi blog in quel giorno
  • chiudi il computer senza nessun senso di colpa
  • cancella tutti gli impegni della giornata
  • disegna un bel cuore sull’agenda (che indica che tutto va fatto con Amore, sempre!)
  • e vai a vivere la felicità.

Per esperienza, so che nulla fatto contro voglia riesce bene e siccome non siamo macchine, grazie al lavoro fatto sull’organizzazione, possiamo permetterci di assecondare il flusso.
Come dice Gabby Bernstein:

The Universe works fast, when I’m having fun!

Vedrai che tutto il tempo dedicato a te stessa, al tuo divertimento, al tuo nutrimento, ti aiuterà a ritrovare energia ed entusiasmo e la volta in cui ti siederai alla sedia sarà ben diverso.

Quando si parla di workflow, in fondo, si parla di questo: se non sei nel flusso, perché forzarti?

Se invece ci sei dentro, cavalca l’onda, divertiti, tira fuori un bel sorriso, scrivi con leggerezza, scrivi appassionandoti, perché tutto questo si sentirà dall’altra parte e nulla attira più l’attenzione della bella energia!

Oltre alla qualità e alla rilevanza, quindi, il blog ha bisogno di cuore.
Fallo, sì, ma fallo con Amore! 💙

Diario di Bordo_ Gennaio_15_2020

 

L’altro giorno sui social ho annunciato una collaborazione che profuma di sorellanza.
Una collaborazione con una amica e professionista preziosa: Manuela Angelini